Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Parrocchia Madonna Incoronata
Diocesi di Padova

La Parrocchia

Le celebrazioni di domenica 19 settembre
In occasione dell’ingresso di don Gianromano rivediamo gli orari delle Messe: sabato 18 settembre alle 18.30; domenica mattina solo quella delle 10.00 e domenica sera alle 18.30.

Il saluto del nuovo parroco, don Gianromano Gnesotto: nel segno del servizio

Carissimi, mi è gradita l’occasione per rivolgermi con molta semplicità ai cristiani della parrocchia Madonna Incoronata e a chi vive nel territorio parrocchiale. Domenica prossima, 19 settembre, inizierò ad essere uno di voi, dopo aver salutato la cara Comunità di San Vito di Valdobbiadene, i colli dell’Unesco e le montagne. Inizio con la Santa Messa, accompagnato dal Vescovo e da altri sacerdoti, perché il nostro è un cammino di fede, di comunità, di valorizzazione, di fraternità.

Nell’invito che ho fatto a parenti e amici ho utilizzato l’immagine della lavanda dei piedi, com’e descritta nel Vangelo di Giovanni (13,1-14) e rappresentata da Giotto nella Cappella degli Scrovegni. Non ho trovato di meglio per esprimere il senso e i contenuti del mio e del nostro camminare assieme. A presto.

don Gianromano Gnesotto

don GianromanoDon Gianromano Gnesotto è nato a Bassano del Grappa (VI) il 21 gennaio 1957. Il suo cammino di formazione si è svolto nella Congregazione dei Missionari Scalabriniani, che ha le migrazioni come carisma specifico.

Nel settembre del 1977 emette la prima professione temporanea ed entra a far parte delle Congregazione, assumendo vari incarichi. Nel settembre del 1984 è consacrato sacerdote.

Don Gianromano è una persona di grande spessore culturale: ha conseguito la Licenza in Teologia Spirituale a Roma presso la Pontificia Università Gregoriana e la Laurea in Lettere e Filosofia all’Università Cattolica di Milano. E’ giornalista professionista e per vent’anni ha diretto il mensile L’Emigrato, rivista di emigrazione e immigrazione in Italia e in Europa.

Insegna nel Master di Diritto delle Migrazioni presso l’Università degli Studi di Bergamo, Dipartimento di Giurisprudenza, e nello stesso Dipartimento è Cultore della materia per il Diritto Penale Internazionale e delle Migrazioni.

Per la Diocesi di Piacenza-Bobbio è stato per molti anni Direttore Diocesano Migrantes (la pastorale a favore degli immigrati di varie nazionalità presenti nelle nostre Diocesi). A Roma ha ricoperto l’incarico di Direttore Nazionale per gli Immigrati e i Profughi presso la Conferenza Episcopale Italiana.

E’ stato per tre anni Amministratore parrocchiale di quattro parrocchie nella Val Tidone, nella Diocesi di Piacenza-Bobbio.

Nel 2014 ha iniziato il suo ministero pastorale nella nostra Diocesi di Padova nella parrocchia di San Giacomo Apostolo in Romano d’Ezzelino con la nomina di collaboratore pastorale, dove è rimasto per tre anni.

Nell’ottobre del 2017 è stato inviato nel Vicariato di Quero-Valdobbiadene con la nomina di collaboratore pastorale nella parrocchia di San Vito di Valdobbiadene con annesso il Santuario della Madonna di Caravaggio.

E’ stato incardinato nella nostra Diocesi di Padova nel 2020. Dall’ottobre del 2020 è il responsabile della Migrantes diocesana. Da settembre sarà in nuovo parroco dell’Incoronata, dove abiterà, mantenendo l’impegno diocesano per la Migrantes.

Messaggio di benvenuto della comunità al nuovo parroco don Gianromano ed al Vescovo Claudio

Oggi, in questo giorno speciale, accogliamo con gioia il vescovo Claudio e tutti i sacerdoti che celebrano con noi l’ingresso di don Gianromano nella nostra comunità della Madonna Incoronata.

Caro vescovo Claudio, viviamo con gratitudine questo momento, che segna per noi un passaggio importante, dopo un anno travagliato che abbiamo attraversato con un senso di incertezza per il nostro futuro, ma anche gustando la ricchezza che hanno portato don Leopoldo e don Giovanni.

Ci rivediamo a distanza di pochi mesi dalla visita pastorale, in cui ci siamo raccontati nelle nostre forze e fragilità, e abbiamo sentito il desiderio e l’urgenza di condividere dubbi e preoccupazioni per il futuro. Ora, con l’arrivo di don Gianromano, vogliamo dirle il nostro grazie per avere ascoltato e dato risposta a questi timori.

Caro don Gianromano, benvenuto! Finora ti abbiamo visto solo attraverso una foto e una breve biografia, ora finalmente ci incontriamo!

Quando si conosce per la prima volta una persona, i pensieri e le emozioni che si accavallano sono molteplici: curiosità, attese, prudenza, desiderio di costruire una relazione ed esplorare il mondo interiore dell’altro, con uno sguardo attento e con la voglia di mettersi in gioco.

È un momento speciale, perché ogni nuovo incontro è una bella occasione per conoscere l’altro e scoprire qualcosa di sé, mettersi in discussione e crescere insieme, sotto lo sguardo d’amore di Dio, che ci invita a relazioni autentiche e profonde. Ringraziamo il Signore per questa opportunità e preghiamo che sia feconda per tutti noi.

La nostra parrocchia arriva da un periodo fatto di incertezze e precarietà, di un tempo “sospeso e fragile” che ci ha frenato nella progettualità e ci ha tolto energie, in un contesto già di per sé condizionato dalla pandemia. Fortunatamente abbiamo avuto il dono di don Leo e don Giovanni, che tanto si sono spesi per tenere viva la nostra comunità, ma che inevitabilmente hanno fatto i conti con un incarico a “mezzo servizio”.

Ora che sei arrivato, caro Gianromano, siamo pronti a riprendere con rinnovata energia il nostro cammino, che è quello di una comunità che vuole essere accogliente, attiva, presente in questo territorio, attenta al bisogno che ciascuno di noi porta dentro di sé di avere un valore – anzi, di essere un valore! – e sentirsi amato da Dio e dai fratelli.

È bello sapere che nella tua storia c’è il segno concreto dell’attenzione e dell’ascolto verso persone che vivono storie difficili, spesso ai margini, e che tante volte troviamo anche qui, intorno a noi e tra noi.

Non vediamo l’ora di trovarci con te per riprendere le attività della parrocchia, per essere testimoni della presenza del Signore, della sua attenzione rivolta a tutti – giovani, adulti, anziani – e che si manifesta in tante forme e in modi sempre nuovi e creativi che potremo scoprire insieme, attraverso l’iniziazione cristiana, l’azione cattolica, i gruppi giovani, i cori, la caritas, il gruppo coppie e le tante altre iniziative che contraddistinguono la nostra comunità!

E non dimentichiamo la Festa dell’Incoronata, che è per noi tutti un bel momento di incontro nella gioia e nella convivialità, e che speriamo di poter presto tornare ad organizzare!

Caro don Gianromano, siamo felici di iniziare questo cammino insieme a te, e di avere un pastore che – ci contiamo! – starà con noi a lungo!

Contatti

Orari

Parrocchia Madonna Incoronata
Via Siracusa, 52
35142 Padova (PD)

Tel. 049680893
e-mail: m.incoronata@gmail.com
              canale youtube

IBAN: IT23Q0103012180000001034908

S. Messe:
tutti i giorni ore 18.30
Sabato ore 18.30
Domenica ora 8.30 - 10.00 - 11.30 - 18.30

La chiesa è aperta tutti i giorni
dalle 8.20 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00

Orario di ricevimento:
Martedì mattina e
tutti i pomeriggi dalle 17.00

Confessioni:
Sabato dalle 17.00

compatibilita browser 2       cookie          
Ottimizzato per questi Browser       Cookie Policy